“Ama la forza dei colori e la semplicità delle forme” lei è Alessandra Lodrini.

6

1- Chi è Alessandra Lodrini?

Sono nata a Brescia ma all’età di 18 anni dopo essermi diplomata al liceo artistico mi sono trasferita a Bologna per studiare Pittura all’Accademia delle Belle Arti e in questa città posso dire di avere messo le mie radici.

2- Descrivi in breve il tuo stile.

Non ho mai descritto il mio stile fino ad ora.. Quello che posso dire è che è in continua evoluzione. Amo la forza dei colori e la semplicità delle forme. In questo momento prediligo il collage e le matite colorate. Spero che la ricerca e il tempo mi aiutino a sintetizzare meglio e a migliorare la spontaneità delle immagini. 

3- Come è nata la tua passione per l’illustrazione?

La passione per l’illustrazione è arrivata tardi nella mia vita. Rispetto alla media degli illustratori molto tardi 🙂 Quando mi sono iscritta io all’accademia delle Belle arti non esisteva ancora il corso di illustrazione e per anni questa passione è rimasta sepolta chissà dove..non conoscevo gli albi illustrati e non avevo idea cosa fosse l’illustrazione..era proprio un ramo dell’arte da me totalmente ignorato. Quando ero in cinta di mio figlio mi hanno regalato il mio primo albo illustrato : “Mamma lingua” con i meravigliosi testi poetici di Bruno Tognolini e le raffinate illustrazioni di Pia Valentinis. Che dire…da lì è partito il mio amore per l’illustrazione e ne sono stata letteralmente risucchiata.

5

4-Secondo te cosa rende un’illustrazione efficace?

Ci sono tanti fattori che mescolati tra loro rendono un’illustrazione efficace, dipende dalle illustrazioni, dipende da quello che vogliamo esprimere…A volte basta la forza del messaggio che arriva diretta al fruitore, altre volte c’è una narrazione e tanta poesia. Altre volte c’è l’equilibrio della composizione e la forza dei colori che prendono il sopravvento su tutto il resto..non credo che ci sia un’unica risposta.

5-Quando hai capito che l’illustrazione sarebbe stata la tua professione?

Ancora non l’ho capito al 100% ..diciamo che inizio a crederci sempre di più da quando le persone hanno iniziato a voler comprare le mie illustrazioni, quando le case editrici hanno iniziato a darmi qualche segnale che quella era la strada giusta..e soprattutto dopo l’ultima fiera del libro di Bologna 🙂

6-Ti ispiri a qualcuno in particolare e quali sono i tuoi maestri di riferimento?

Molti sono nel mio inconscio…stratificati in anni e anni di studi al liceo e all’Accademia, non saprei neppure elencarli perchè sono dentro di me, parlo dei maestri del 900 in generale che hanno rivoluzionato il modo di dipingere.. Posso dire che da 4 anni a questa parte..da quando seguo il mondo dell’illustrazione sono molto affascinata dal lavoro di Arianna Papini, Beatrice Alemagna, Sophie Fatus, ma anche Simone Rea, Daniela Tieni e tanti altri..

 

7-Se ti commissionassero un lavoro e avessi carta bianca,cosa ti piacerebbe illustrare?

In questo momento sto lavorando ad un progetto di albo per adulti, quindi mi piacerebbe tantissimo illustrare un albo per bambini.. scritto da un emergente magari …oppure anche un classico…Cappuccetto rosso ..o Pinocchio 🙂

8-  Quale è ad oggi il tuo desiderio più grande in ambito professionale?

In questo momento preciso ..senza guardare troppo lontano è riuscire a pubblicare il mio progetto di albo scritto e illustrato da me !

4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...